Perchè l’Abruzzo è la meta perfetta anche in Autunno

Se chiudete gli occhi e pensate all’Abruzzo, cosa vi viene in mente?

Probabilmente le immagini più ricorrenti sono quelle legate agli scenari estivi ambientati sulla costa dei trabocchi. O alla gastronomia, il cui simbolo più caratteristico è il famoso arrosticino, magari accompagnato da un buon Montepulciano d’Abruzzo. Sicuramente qualcuno avrà pensato alle creste innevate delle nostre montagne, regina fra tutte la catena del Gran Sasso, la cui cima più alta, il Corno Grande, scruta e osserva dall’alto l’intera regione.

Di certo queste sono (alcune) eccellenze che meritano davvero di essere invidiate, ma non c’è solo questo.

L’Abruzzo è anche il posto ideale in cui recarsi durante i mesi autunnali, per chi vuole recuperare le forze dopo il caldo torrido dell’estate. Che sia un breve weekend o una vacanza di qualche giorno in più, c’è solo l’imbarazzo della scelta per individuare la possibile destinazione.

Insomma, il connubio Abruzzo + Autunno non può deludere; insieme, infatti, danno vita ad uno dei periodi migliori per lasciarsi incantare dalla natura, con panorami e colori senza pari.

Avrete sicuramente sentito parlare negli ultimi anni del cosiddetto “foliage”, il fenomeno del cambiamento di colore delle foglie degli alberi, che appassiona ogni anno sempre di più fotografi e non, che si armano di macchina fotografica alla ricerca del luogo e dello scatto perfetto.

È proprio l’autunno il periodo migliore per ammirare questa trasformazione, dovuta al calo delle temperature e all’accorciarsi delle ore di luce solare; queste le cause principali per cui diminuisce la produzione di clorofilla (è lei a dare il colore verde alle foglie), fino al punto di arrestarsi del tutto e regalare alle foglie infinite sfumature di giallo, marrone, rosso e arancio.

Tralasciando le spiegazioni scientifiche, si tratta di uno dei fenomeni più affascinanti che la natura possa offrire. E non serve andare dall’altra parte del mondo per poterlo ammirare. Questa è una delle cose che ho imparato con il tempo, così come, nonostante i molti viaggi negli angoli più remoti della terra, ho capito quanto sia profondo il legame che mi vincola a questa regione. Un legame indissolubile che si fortifica negli anni. Una terra che, nonostante io viva quotidianamente, non mi stanca mai ma anzi, è in grado di trasmettermi emozioni che nessun altro luogo è in grado di fare. Una regione verde nel cuore del nostro paese, che con più di 150 sentieri ed itinerari naturalistici che raggiungono complessivamente i 750 km, è in grado di offrire scorci naturalistici mozzafiato.

L’Abruzzo è una regione molto ampia, motivo per cui riesco ad elencare in questo post solo alcuni tra i miei luoghi preferiti, e che vi consiglio di visitare durante l’autunno (ma non solo), se non ne avete mai avuto l’occasione.

Il Bosco di Sant’Antonio, nella Riserva Naturale di Pescocostanzo (AQ). Una faggeta da favola, dove il tempo sembra essersi fermato, e che da il meglio di sé al termine dell’estate, momento in cui le fronde degli alberi secolari esplodono in una serie incredibile di calde sfumature. Uno dei miei rifugi preferiti durante i weekend autunnali, per ricaricarmi dallo stress della vita quotidiana.

Leggi anche (https://abruzzoturismo.it/it/bosco-di-santantonio-riserva-naturale-pescocostanzo-aq)

 

Il Bosco di Lama Bianca è un altro dei miei preferiti, dove cerco di fare un salto appena mi è possibile. Si trova nella omonima Riserva, e a pochissimi chilometri da Sant’Eufemia a Majella (PE). La pace e il silenzio che troverete qui, sono difficilmente paragonabili ad altri posti. All’interno della Riserva sono anche presenti sentieri immersi nella natura, per percorrere un trekking facile e adatto anche alle famiglie, che possono tralaltro sostare tranquillamente per un rilassante picnic su alcuni tavoli di legno presenti lungo il percorso.

 

Ma non ci sono solo boschi. Uno dei miei percorsi preferiti è quello che, con i miei amici, ci piace chiamare il “triangolo magico”, vista la loro posizione: Santo Stefano di Sessanio, Rocca Calascio e Castel del Monte, in provincia de L’Aquila.

Probabilmente lì avrete già sentiti nominare, ma non basta. Un tour attraverso questi tre borghi è d’obbligo, e perché non durante questo periodo? Sono 3 piccoli borghi a pochissimi chilometri l’uno dall’altro che, per chi ha i tempi un po’ ristretti, è possibile visitare anche in una giornata. Se invece avete un po’ più di tempo a disposizione, magari un weekend, vi consiglio di visitarli meglio e con più calma. E visto che siete in zona, prima di andare via fate un salto anche a Campo Imperatore (a vostra scelta raggiungibile da Santo Stefano o da Castel del Monte).

 

 

Si tratta di una delle aree tra le più incontaminate di sempre, fatta di chilometri di prati dalle mille tonalità, con le imponenti cime del Gran Sasso a fare da sfondo a uno scenario ineguagliabile e senza tempo, in cui sembra di trovarsi nelle scene di un film. E non a caso, Campo Imperatore è una location molto nota al mondo del cinema, infatti è qui che sono state girate innumerevoli scene di altrettanti film. Basta citarne alcuni: Continuavano a chiamarlo Trinità (1971), Il deserto dei Tartari (1976), Il nome della rosa (1986), Ladyhawke (1995), The American (2010). Location scelta anche per gli spot pubblicitari di diverse case automobilistiche, ad esempio Mercedes (2016) e Ferrari (2019).

Come già anticipato, è decisamente impossibile parlarvi in un solo articolo di più luoghi, oltre quelli già descritti. C’è però tanto, ma tanto di più. E per scoprire le meraviglie di questa regione, l’Abruzzo, non vi resta che raggiungerci e vedere con i vostri occhi.

Questo articolo potete trovarlo anche sul portale ufficiale del turismo della Regione Abruzzo https://abruzzoturismo.it/racconti-d-abruzzo/perche-labruzzo-e-la-meta-perfetta-anche-in-autunno/

Se vi va, seguite anche la mia pagina instagram www.instagram.com/_robertorinaldi_  per restare sempre aggiornati sui tanti luoghi da esplorare in Abruzzo.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: